Archivi tag: dammi tre parole

Saggezza Trivalente, promemoria ad (ab)uso letterario

S.: «Bisogna aprire le finestre ogni tanto, sennò l’aria non cambia mai!» *c: «Mai aprire una finestra se non sai da che parte affaccia»* *perché abitare da tre anni in un monolocale con doppia esposizione non t’insegna solo a che … Continua a leggere

Pubblicato in (non) si butta via (niente) | Contrassegnato , , | Lascia un commento

L’indiscutibile superiorità delle francesi

Io questo video l’ho guardato senza audio. Poi mi sono messa in cuffia (tutto sommato, mi stavo documentando). Quindi ho cercato un link al testo (tutto sommato, avevo capito che si parlava di una che aspetta uno e la cosa … Continua a leggere

Pubblicato in conversazioni da assente | Contrassegnato , , | Lascia un commento

what came first, leggi anche fiction vs. reality (show)

Questo è quel che ti succede quando ti trovi a riassumere una serie che – per insondabili motivi – guardi soltanto tu. Prendi l’ultimo tram prima dell’inizio della fine dello sciopero dei tram e ti ritrovi a pensare che, tra … Continua a leggere

Pubblicato in conversazioni da assente | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Altra Fuffa Opening Party (non si beve gratis, ma è pur sempre fuffa)

Malgrado maligne voci di corridoio sulla presunta inefficienza del mio phon, questo rimane – dopo il 29 che ora si chiama 9 ed è il tram più variamente frequentato della città – la mia più grande fonte d’ispirazione. 40 minuti … Continua a leggere

Pubblicato in conversazioni da assente | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Non è un Paese per pentagonododecaedri

Quando una dice che avrebbe voluto essere un’attrice rossiccia un po’ sfigata e mediamente in carne tutti pensano alla psicopatica viziata incosciente che ammazzò più o meno consciamente Jack Dawson e restituì all’oceano il Cuore dell’Oceano. Ennò, io volevo essere … Continua a leggere

Pubblicato in lo so e (non) ne voglio (più) parlare | Contrassegnato , | 2 commenti