Archivi categoria: non lo sapevo ma lo sospettavo

nomi cose città (aka quello che Erica Mou dovrebbe imparare da Carlo). Parte Prima: Gomma

Sanremo fitta camere per habitué, e pure i fiorai hanno finito le combinazioni di composizioni. Belén dalla sua ha esaurito le scorte cittadine di crisantemi, auspicando la dipartita della Mrazova: purtroppo la modella ha sfoderato una risata suina su silhouette … Continua a leggere

Pubblicato in championship vinyl, non lo sapevo ma lo sospettavo, scottante attualità televisiva | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

when i feel completely unoriginal…

Nella quotidiana battaglia inconsapevole per aggiudicarsi un posto nella memoria a lungo termine del barista sotto casa, «Un cappuccino alla cannella senza schiuma, tiepido, con una spruzzata di cacao» si piazza solo tra i primi 25/30 classificati. Occhiblù-con-cane-da-borsetta c’ha provato, … Continua a leggere

Pubblicato in conversazioni da assente, non lo sapevo ma lo sospettavo | Contrassegnato , , | 4 commenti

Da grande voglio lavorare in pubblicità/Part 1

Transitare per 80 minuti al giorno su un tram con la scritta “BE STUPID” implica gli effetti collaterali del caso – vedi quella signora che, per dieci minuti dieci, ondeggiò col piede davanti alla porta per assicurarsi (…) che il … Continua a leggere

Pubblicato in non lo sapevo ma lo sospettavo | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Le cose che abbiamo in comune/Part 1: la fescion aicon

Premessa: Durante il periodo degli esami tendo a solidarizzare con le mie compagne di università. Non avendo molto tempo per studiare causa improrogabili impegni professionali e imprescindibili sedute di cazzeggio non retribuito (v. sotto, e anche più sotto, e anche … Continua a leggere

Pubblicato in le cose che abbiamo in comune, non lo sapevo ma lo sospettavo | Contrassegnato , | 3 commenti

Essi vivono: l’amica dissociata e pericolosa di Wicker Park

Quella bionda magra e romanticamente incorniciata dalla neve si chiama Lisa, fa la ballerina e si avvinghia con l’esemplare d’inspiegabile figaggine percepita meglio noto come Josh Hartnett. Quella rotondetta con la frangia e lo sguardo da psicopatica camuffata da amica … Continua a leggere

Pubblicato in non lo sapevo ma lo sospettavo | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Coliandro, ovvero fenomenologia dello sfigato figo che straccia l’uomo intellettualmente stimolante nella classifica degli esemplari maschili televisivamente possibili

Il cambiamento è sintomatico. In primis le scarpe – dalle Converse estive d’inverno alle Converse invernali in primavera -, quindi i capelli – prima la piastra, poi l’asciugatura strategica -, alla fine Coliandro. Quando sostituisci la suoneria di Castle con … Continua a leggere

Pubblicato in non lo sapevo ma lo sospettavo | Contrassegnato , | 2 commenti

Volevo essere Julie Delpy

Questa settimana ho scoperto di essere (chi è incappato nella foto a pagina 3 si sieda, chi ha la fortuna di vedermi ogni giorno si stenda e si versi pure un bicchiere di qualcosa di forte) sexy. L’ho appreso leggendo … Continua a leggere

Pubblicato in non lo sapevo ma lo sospettavo | Contrassegnato , , | 2 commenti