Archivio dell'autore: chiara bruno

nomi cose città (aka quello che Erica Mou dovrebbe imparare da Carlo). Parte Prima: Gomma

Sanremo fitta camere per habitué, e pure i fiorai hanno finito le combinazioni di composizioni. Belén dalla sua ha esaurito le scorte cittadine di crisantemi, auspicando la dipartita della Mrazova: purtroppo la modella ha sfoderato una risata suina su silhouette … Continua a leggere

Pubblicato in championship vinyl, non lo sapevo ma lo sospettavo, scottante attualità televisiva | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

scegliere un uomo o prendere il volo.

Ho volato sull’aereo più grande tra tutti quelli usati per le tratte europee. L’ha detto una hostess, ho pensato fosse una profezia autoadempiente di titanica memoria. Ho sparso post-it nostalgici su una decina di sedili. Quando non senti l’urgenza di … Continua a leggere

Pubblicato in (non) è un romanzo a puntate, (non) si butta via (niente) | Contrassegnato , , | 1 commento

Trovare nuovi stimoli, in saldo.

Chiara si è iscritta in palestra. Oggi parlerà di sé in terza persona nel tentativo di sdrammatizzare il microdramma di aver scisso la sua personalità multipla ma poco duttile dal suo altrettanto inflessibile corpo. Ha pensato che ci sono un … Continua a leggere

Pubblicato in (non) è un romanzo a puntate | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

ricominciamo

Pubblicato in championship vinyl | Lascia un commento

Lust for Life (…)

(non) buttiamoci giù.

Pubblicato in (non) è un romanzo a puntate | Contrassegnato , | Lascia un commento

Saggezza Trivalente, promemoria ad (ab)uso letterario

S.: «Bisogna aprire le finestre ogni tanto, sennò l’aria non cambia mai!» *c: «Mai aprire una finestra se non sai da che parte affaccia»* *perché abitare da tre anni in un monolocale con doppia esposizione non t’insegna solo a che … Continua a leggere

Pubblicato in (non) si butta via (niente) | Contrassegnato , , | Lascia un commento

L’atavica paura delle cose verdi fatta uomo

Quale attendibilità può ispirarti un simile personaggio tanto da spingerti a chiedergli informazioni stradali?

Pubblicato in (non) si butta via (niente) | Contrassegnato | Lascia un commento

Perché, come dice la mia amica S., «mai dire a uno che è bipolare, prima o poi ne troverai uno vero e allora saranno cazzi»*

Cerco una cosa e ne trovo altre quattro. La dimostrazione che sono quadripolare. Quadripolare per quattro che fa sedici di cui non conosco le implicazioni numerologiche ma mi sembra una cifra piuttosto insipida, non fosse altro che si piazza fuori dalla … Continua a leggere

Pubblicato in (non) si butta via (niente) | Contrassegnato , , | 2 commenti

Ma la notte paga in contanti

L’80% delle mie amiche ha un secondo nome. Il 50% di queste ha davvero un secondo nome, quindi il 50% ora ha tre nomi su Facebook. Io non ho alcun secondo nome, né su Facebook né altrove. Evidentemente mia madre … Continua a leggere

Pubblicato in (non) è un romanzo a puntate | Contrassegnato , | Lascia un commento

Roger & la camicia di Roger, leggi anche: esattamente *quando* sono diventata seria?

Mentre il mio sottiiile senso dell’umorismo ingrassa a forza di tragicomici scossoni che aspiro a trasformare in una sceneggiatura e inizio a sembrare la patetica caricatura di un camionista tanto che le mie amiche mi attaccano il telefono in faccia … Continua a leggere

Pubblicato in (non) è un romanzo a puntate | Contrassegnato , , , | Lascia un commento