Perché, come dice la mia amica S., «mai dire a uno che è bipolare, prima o poi ne troverai uno vero e allora saranno cazzi»*

Cerco una cosa e ne trovo altre quattro. La dimostrazione che sono quadripolare. Quadripolare per quattro che fa sedici di cui non conosco le implicazioni numerologiche ma mi sembra una cifra piuttosto insipida, non fosse altro che si piazza fuori dalla top ten e dopo la metà della top twenty. Insomma a Trl mi passerebbero in formato ipercompresso con voce over di Valentina Correani.

L’hard-disk dice Cancella, io schiaccio Incolla.

*La mia amica S. non avrebbe mai detto «e allora saranno cazzi», lei ha sicuramente usato una perifrasi della perifrasi che non ricordo perché la mia mente rielabora i dialoghi come li direi io che è un ulteriore sintomo di patologia mentale il cui nome scientifico è TuttoNellaVitaFaLetteratura/SoprattuttoL’Idiozia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in (non) si butta via (niente) e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Perché, come dice la mia amica S., «mai dire a uno che è bipolare, prima o poi ne troverai uno vero e allora saranno cazzi»*

  1. mv ha detto:

    è la prima cosa che ho pensato…che S. non l’avrebbe mai detto 🙂
    le lettere puntate provengono da precedenti esperienze da blogger??

  2. chiara bruno ha detto:

    Simpatica 😉 qua c’ho messo pure la faccia (colorata con Photoshop), non mi posso nascondere. Ahahaha

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...